Storia

Introduzione

alt 

Introduzione

Il continente asiatico nel corso della storia è stato attraversato da un imponente complesso di fenomeni religiosi, che sono stati oggetti di scambio e di contatto tra i diversi popoli che vi hanno abitato. Tra questi cammini l’insegnamento del Buddha, il Buddhadharma, o Buddhismo (Il termine buddhismo è un termine ottocentesco utilizzato per la prima volta in Francia all’incirca nel 1825, in un secolo pieno di nuovi –ismi) è stato un’esperienza panasiatica, diffusasi progressivamente a partire dall’India in vari bacini culturali dell’Asia e non ha mancato di influenzare gli aspetti sociali, culturali e artistici di tutte le regioni asiatiche dall’India al Sud est asiatico, dalla Cina fino all’estreme propaggini del continente.

Breve storia del Buddhismo

alt 

Breve storia del Buddismo

Il Buddha, il cui nome era Siddharta Gautama, visse nell'India del Nord nel VI sec. a.C. Il Buddha nacque, durante il viaggio che doveva portare la regina Maya, moglie del capo del clan degli Sakya, il nobile guerriero Suddhodana, a partorire il primo figlio nella casa paterna, secondo la tradizione del tempo. Ma la tradizione vuole che la giovane non raggiungesse mai la casa e partorisse in un boschetto, mettendo al mondo colui che diventerà il Buddha.  

I principi buddhisti fondamentali

 alt

I principi buddhisti fondamentali

Dopo aver raggiunto l'Illuminazione il Buddha impartì numerosi insegnamenti, in accordo alle predisposizioni dei suoi vari discepoli, con l'unico scopo di individuare la via più adatta per ognuno per raggiungere l'Illuminazione. Come risultato il Buddhismo oggi offre un insieme molto vasto di insegnamenti che costituiscono un versatile gruppo di metodi e tecniche per sviluppare qualità della propria mente fino a raggiungere l'Illuminazione.  
/
full scren template

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.